Palazzo Madama, Torino

La storia bimillenaria dell’edificio
All’epoca dell’impero romano Palazzo Madama era la porta d’ingresso alla città in corrispondenza del decumano massimo, oggi via Garibaldi… Nel medioevo la porta romana subì la sua prima radicale metamorfosi… In seguito, il suo ruolo si modificherà, pur rimanendo centrale: dimora per ospiti di rango, scenario per le cerimonie pubbliche, spazio scenografico per le feste… Nel 1637 Maria Cristina di Francia, reggente del ducato in nome del figlio minorenne Carlo Emanuele II,  elesse il castello a sua  residenza … All’architetto Filippo Juvarra fu affidato il progetto del grandioso avancorpo (completato nel 1721), una tra le più significative  realizzazioni del Barocco europeo… Carlo Alberto riqualificò le sorti dell’edificio destinandolo, nel 1832, a sede della Regia Pinacoteca. È questa la prima volta che il palazzo ospita un museo… Nel 1883 iniziarono gli studi dell’architetto-archeologo (portoghese) Alfredo D’Andrade che diede il via a imponenti scavi archeologici che permisero di ricostruire la storia bimillenaria dell’edificio… Chiuso nel 1988 per dare il via ai lavori di riqualificazione del Palazzo e lo studio e il restauro delle raccolte, nel 2006, con il nuovo allestimento il Palazzo e il Museo hanno riaperto le porte al pubblico.

Orari Museo
Da martedì a sabato: ore 10-18 / domenica: ore 10-20
Chiuso il lunedì.  La biglietteria chiude un’ora prima.
Ingresso libero il primo martedì del mese
Vedi: www.palazzomadamatorino.it
Vedi: www.fondazionetorinomusei.it

Deixe uma Resposta

Preencha os seus detalhes abaixo ou clique num ícone para iniciar sessão:

Logótipo da WordPress.com

Está a comentar usando a sua conta WordPress.com Terminar Sessão / Alterar )

Imagem do Twitter

Está a comentar usando a sua conta Twitter Terminar Sessão / Alterar )

Facebook photo

Está a comentar usando a sua conta Facebook Terminar Sessão / Alterar )

Google+ photo

Está a comentar usando a sua conta Google+ Terminar Sessão / Alterar )

Connecting to %s